A maggio, i colori invadono le vie del centro storico di Caltagirone

A maggio, i colori invadono le vie del centro storico di Caltagirone

Ciò che a maggio rende magica l'atmosfera a Caltagirone è "La Scala infiorata". Un omaggio alla Madonna di Conadomini conpatrona della stessa città. Dal 18 maggio al 14 giugno, migliaia di piante e di fiori ornano i 142 gradini della Scalinata di Santa Maria del Monte, alla maestosità della scalinata si unisce un imponente disegno floreale, uno spettacolo unico nel suo genere agli occhi dei cittadini e degli innumerevoli turisti. Dal Carruggiu, basta un passo per immergersi nel folclore della festa, aprire una finestra per sentire i canti della tradizione popolari.

Oltre alla Scala infiorata, la tradizionale sfilata "A rusedda" colora le vie della "Città della Ceramica". Il 28 maggio, carri, camion e trattori daranno vita ad uno straordinario corteo, ogni singolo elemento viene addobbato con la "rusedda", l'umile pianta di cisto raccolta nel Bosco di Santo Pietro che un tempo serviva ai ceramisti per ardere i forni . Ancora oggi i contadini più devoti indossano i tradizionali costumi variopinti e offrono doni in natura alla chiesa dedicata alla Madonna.

La devozione e la tradizione rendono Caltagirone un luogo surreale e mistico a maggio, mese che in ogni modo inaugura le successive manifestazioni religiose, come quelle che a luglio vedranno illuminata in un suggestivo gioco di luci la famosa Scalinata in onore di San Giacomo, patrono della città.